Patrimonio

L'Archivio di Stato di Como conserva, per fine istituzionale, i documenti prodotti dagli organi amministrativi e giudiziari periferici dello Stato, sia pre che post unitari, relativi alle provincie di Como e Lecco, relativi ad affari esauriti da oltre quarant'anni.

Custodisce inoltre, secondo il disposto dell'art. 41 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, gli atti notarili versati dagli archivi notarili distrettuali dopo cento anni dalla cessazione dell'attività del notaio, e le liste di leva versate dal rispettivo Distretto Militare settanta anni dopo l'anno di nascita della classe cui si riferiscono.

Può ricevere in deposito gli archivi di enti pubblici territoriali e non, e per donazione o lascito, archivi privati (di persone, famiglie, imprese, istituzioni).

Aperto al pubblico dal marzo 1943, conserva circa 96000 pezzi (buste, volumi, registri) disposti su 18 metri lineari di scaffalature (dei quali 6 metri nel deposito di Morimondo); 2777 pergamene; 21099 fogli di mappa. Il documento più antico conservato è datato 1143.

I principali fondi conservati sono:

  • Archivio Storico Civico 1305-1900
  • Archivio dell'Ospedale sant'Anna e Uniti Luoghi Pii 1218-1930
  • Prefettura 1760-1978
  • Atti dei Notai 1325-1915
  • Intendenza di Finanza 1795-1928
  • Tribunale Civile e Penale di Como 1816-1974
  • Tribunale Civile e Penale di Lecco 1861-1923
  • Corte d'Assise di Como 1862-1974
  • Corte d'Assise Straordinaria di Como e Lecco 1945-1947
  • Catasti storici 1722-1905
  • Ente Comunale Assistenza di Como 1500-1978
  • Comitato di Liberazione Nazionale 1945-1946
  • Camera di Commercio di Como 1786-1927
  • Camera di Commercio di Lecco 1863-1933
  • Questura di Como 1891-1985
  • Distretto Militare di Como e Lecco 1843-1948
  • Preture
  • Uffici del Registro
  • Archivi di famiglie e di persone

 

Una descrizione dettagliata della documentazione conservata presso l'Archivio di Stato di Como è disponibile nel Sistema Informativo degli Archivi di Stato - SIAS